Quali sono le caratteristiche della connessione crimpata?

Didattica estratta dai cataloghi della società ILME SPA

La connessione crimpata è un collegamento irreversibile tra uno o più conduttori ed un contatto crimp. Si ottiene con deformazione per compressione e conseguente riformatura del piedino – o fusto – di crimpatura del contatto. Una buona connessione crimpata è il risultato di un’idonea combinazione di matrice di crimpatura. piedino da crimpare (quindi contatto crimp) e sezione del conduttore.

Le presenti considerazioni sono relative a connessioni crimpate eseguite con conduttori flessibili di rame di classe 5 (flessibili) o 6 (extra-flessibili) secondo la norma IEC 60228 Ed.3 (2004-11) (norma europea EN 60228:2005, norma italiana CEI EN 60228, class. CEI 20-29).

Conduttori solidi di rame (classe 1) o di altri materiali (alluminio, ferro, ecc.) richiedono spesso precauzioni particolari per i contatti e per gli utensili di crimpatura, da concordarsi con il costruttore. I principali vantaggi tecnici della connessione crimpata rispetto alla connessione saldata sono:

  • indipendenza dalla temperatura, essendo il processo effettuato a freddo senza apporto di materiale
  • eliminazione di incertezza di contatto proprio delle saldature fredde
  • assenza di degrado delle caratteristiche elastiche dei contatti femmina (problema derivante dalle temperature di saldatura)
  • assenza dei rischi sanitari associati all’uso di metalli pesanti o ai vapori di saldatura
  • conservazione della flessibilità del conduttore immediatamente al di là della connessione
  • assenza di conduttori con isolante bruciato, scolorito o surriscaldato
  • ottima riproducibilità delle prestazioni elettriche e meccaniche delle connessioni
  • più facili controlli di produzione

Rispetto alle connessioni a vite, altri vantaggi delle connessioni crimpate sono:

  • minor caduta di tensione sulla connessione
  • elevata stabilità nel tempo anche in presenza di vibrazioni
  • elevata durata in presenza di corrosione (tenuta ai gas)
  • inserzione individuare dei contatti nel connettore (è possibile eliminare i contatti non necessari)
  • minore tempo d’esecuzione della connessione
  • possibilità di pre-produzione di conduttori terminati con contatti crimp
  • facile sostituzione di contatti individuali durante la manutenzione
  • possibilità di isolare selettivamente circuiti in fase di manutenzione mediante estrazione dei contatti dal connettore

La qualità di una connessione crimpata dipende in larga misura dalla qualità dei materiali e dallo stato delle superfici sia del contatto crimp (in particolare il piedino – o fusto – di crimpatura) che del conduttore.

Per la buona qualità di una connessione crimpata un parametro essenziale è la ritenzione meccanica del conduttore nel contatto.


Altra didattica a cui potresti essere interessato

Visualizza tutta la didattica »

Altri prodotti a cui potresti essere interessato

Visualizza tutti i prodotti »