Logo DKC Europe
Vai all'indice prodotti »

Enerconv applicazioni speciali

Gruppi con carica residuale per bobina di sgancio

  • studiato per gestire carichi da cabina
  • alta potenza di uscita con cosFi 0,8
  • potenze da 1000/2000/3000 VA
  • restart automatico a ritorno rete
  • rumorosità e dimensioni ridotte
  • tecnologia On-Line VFI
  • scheda contatti puliti – allarmi
  • comunicazione evoluta e telecontrollo
  • funzione UPS da cabina CEI 0-16/ DK5600

La serie Small Cab è studiata appositamente per l’alimentazione delle cabine elettriche ed è disponibile nelle versioni Tower nei modelli 1.000 – 2.000 – 3.000 VA con tecnologia On-Line Doppia conversione per dare la massima protezione ed affidabilità garantendo il corretto ripristino degli interruttori generali attraverso una carica residuale.

Il carico viene alimentato sempre da inverter con una forma d’onda perfettamente sinusoidale e stabilizzata, in situazioni di blackout il tempo di intervento è 0 ms garantendo “business continuity” assoluta agli apparecchi collegati. I vari modelli sono già dimensionati per offrire autonomia di 60 minuti per i carichi di cabina e garantire autorestart in caso di blackout prolungati.

Su tutti i modelli è poi possibile inserire una scheda allarmi a contatti puliti per l’indicazione di: Mancanza Rete, Erogazione Inverter, Batteria scarica.

Il Display LCD ad alto contrasto permette di avere una facile panoramica di tutte le grandezze elettriche principali relative a ingresso, uscita e batterie. Il display orientabile permette inoltre di utilizzare il gruppo anche in posizione orizzontale per sfruttare al meglio le sue compatte dimensioni.

Altre caratteristiche

  • Ampia tolleranza sulla tensione di ingresso 138 – 300 Vac senza intervento da batterie
  • Funzionamento con generatore in ingresso
  • Possibilità di espansione batterie fino a più ore
  • Accensione da batterie (cold start)
  • Auto-restart automatico al ritorno della rete
  • PFC di ingresso con rifasamento del carico a PF 1

Settori applicativi: cabine elettriche, impianti fotovoltaici.


CSS (Soccorritori centralizzati per illuminazione)

  • i più compatti modelli sul mercato
  • alte correnti di spunto per gestire carichi sfasati come illuminazione
  • modelli da 3000 a 120000 VA
  • versatilità di funzionamento
  • facilità di installazione e manutenzione
  • espandibilità autonomia fino a 3 ore
  • alto rendimento fino a 96%
  • evoluta gestione batterie
  • comunicazione evoluta e telecontrollo
  • funzione soccorritore EN50171

Settori applicativi: impianti illuminazione, dispositivi di emergenza.

Tutti i gruppi di continuità ENERCONV delle serie SOLO, TRIO, EXTRA possono essere usati anche in modalità soccorritore per lampade di emergenza o carichi critici offrendo elevate prestazioni nella gamma di potenza da 3.000 VA a 120.000 VA con configurazioni monofase o trifase.

Tutti i modelli dispongono di tecnologia On-Line Doppia conversione per dare la massima protezione e affidabilità garantendo ampia versatilità di funzionamento.
Per garantire le prestazioni adatte a questo tipo di carichi critici sono state curate le seguenti sezioni:

  • inverter di uscita: potenziato per gestire elevati spunti di correnti su carichi capacitivi (accensione lampade a scarica)
  • circuito di Ricarica batterie: potenziato per gestire batterie con elevata capacità e garantirne veloce ricarica (entro 8 ore 80% autonomia). È integrato il test automatico delle batterie che viene svolto in modo dinamico nel normale funzionamento del gruppo statico verificando i tempi di risposta agli eventi di carica e scarica
  • survoltore da batterie: potenziato per permettere prolungati funzionamenti da batteria no a 60- 90 minuti

Comunicazione evoluta

Tutti i modelli sono forniti di ampio Display LCD che permette di avere una facile panoramica di tutte le grandezze elettriche principali (ingresso rete, uscita, stato batterie). A questo si aggiungono i contatti puliti di segnalazione per remotizzare il controllo del CSS e collegarlo ad una sede di gestione unica. Le segnalazioni fornite sono: CSS in avaria, Funzionamento da batteria, Funzionamento da inverter, Guasto/Scarica batterie 46.


UNIVAR e TRIVAR

  • convertitori statici Monofase (UNIVAR) o Trifase (TRIVAR)
  • modelli da 3000 a 120000 VA
  • i più compatti modelli sul mercato
  • alte correnti di spunto per gestire carichi sfasati come illuminazione
  • versatilità di funzionamento
  • facilità di installazione e manutenzione
  • alto rendimento fino a 96%
  • comunicazione evoluta, inseribile in impianti di automazione

Settori applicativi: impianti automazione, catene di montaggio, nautica, aeroporti.

La flessibilità e il totale controllo digitale sui prodotti ha permesso alla Enerconv di sviluppare nelle stesse taglie delle linee UPS una gamma di Stabilizzatori elettronici e di Convertitori statici Monofase UNIVAR o Trifase TRIVAR nelle potenze da 3.000 a 120.000 VA con prestazioni di qualità superiore per applicazioni particolari in laboratori di test/omologazione e utilizzi aereospaziali o navali.

Stabilizzatori di tensione Elettronici

Derivati dai gruppi statici UPS, sono stati sviluppati gli stabilizzatori elettronici SOLO e TRIO disponibili nelle taglie da 3.000 e 120.000 VA in versione monofase 220/230 V o trifase 380/400 V. La logica di funzionamento è robusta e semplice e prevede una regolazione precisa ed efficace in modalità doppia conversione o Economy mode senza l’utilizzo delle batterie ma solamente di un buffer in tensione continua. La velocità di stabilizzazione è immediata e il range di accettazione è ampio: 180-276 V in monofase e 315-470 V in trifase con soluzioni molto leggere, compatte e affidabili essendo prive di parti in movimento soggette a usura.

Convertitori di frequenza

Un’applicazione tipica è l’utilizzo di questi convertitori per sfruttare la possibilità di modulare la frequenza di uscita con alta precisione da 45 a 400 Hz in modo fine a passi di Hz e con alta precisione (100 ppm), utilizzando un oscillatore al quarzo e controllo digitale tramite DSP.
Caratteristica importante di questi prodotti è la molteplicità di strumenti di controllo per l’impostazione della frequenza che può essere gestita da pannello sinottico, tramite segnale analogico 0-10 Volt o ancora con un software apposito utilizzabile con i più comuni sistemi operativi.

La regolazione digitale offre inoltre la possibilità di avere convertitori di alta potenza nelle stesse dimensioni molto compatte degli UPS e pesi ridotti grazie al non utilizzo di un trasformatore.

Regolatori di tensione

Con la stessa filosofia dei convertitori di frequenza sono disponibili dei regolatori di tensione con range 24 – 250 Vac di tensione di fase a step impostabile di 1 V e accuratezza dell’ 1%. Con autotrasformatore interno si realizzano anche regolatori con tensione di uscita superiore ai 240 Vac di fase per test di parti magnetiche o motori che garantiscono elevate correnti di spunto. Grazie a questa ampia versatilità di funzionamento è possibile utilizzare i convertitori come interfaccia fra rete americana (110 V – 60 Hz) e rete europea (230V – 50 Hz) oppure come semplici stabilizzatori statici di corrente in abbinamento a gruppi elettrogeni per carichi che richiedono una alta qualità dell’energia.

Automazione

La gamma di convertitori di frequenza e tensione può essere controllata e gestita tramite software personalizzati per i più comuni sistemi operativi, può essere inserita in una rete di controllo tramite un SNMP Agent o gestita con librerie LABVIEW per creare un sistema automatico.

Area Download

Altri prodotti a cui potresti essere interessato

Visualizza tutti i prodotti »