Gestione remota dell’impianto via web sul portale www.ATClima.com 
Sinottico impianto, allarmi, trend real time e storici, modifica parametri

La soluzione viene attivata in centrale impostando:

  • la regolazione dei generatori di calore
  • la cascata dei moduli di generazione
  • fino a 3 mandate indipendenti di riscaldamento (con miscelatrice o con pompa a giri variabili)
  • il circuito di ricircolo dell’acqua calda sanitaria e carico bollitore
  • la regolazione del solare termico
  • le pompe di circolazione dell’impianto
  • l’interfacciamento a conta calorie di centrale

Legge di Stabilità 2016 (art 88)

La detrazione per interventi di efficienza energetica, pari al 65% delle spese sostenute, si applica anche per l’acquisto, 
l’installazione e la messa in opera di dispositivi multimediali per il controllo da remoto degli impianti di riscaldamento e/o 
produzione di acqua calda e/o climatizzazione delle unità abitative, che garantiscono un funzionamento efficiente degli impianti.
Tali dispositivi devono rispettare le caratteristiche indicate all’art.88 della Legge di Stabilità, ovvero:

  1. mostrare attraverso canali multimediali i consumi energetici, mediante la fornitura periodica dei dati
  2. mostrare le condizioni di funzionamento correnti e la temperatura di regolazione degli impianti
  3. consentire l’accensione, lo spegnimento e la programmazione settimanale degli impianti da remoto

La soluzione ClimaPAC risponde a pieno a questi requisiti!


Sistemi per il controllo e la regolazione delle centrali termiche completo di servizio di telegestione atclima

ClimaPAC si applica nelle centrali termiche centralizzate, ad es. condominiali

Il sistema controlla tutti gli elementi di centrale e offre un’interfaccia operatore locale (opzionale) ed una connessione via UMTS/3G attraverso il web

Il sistema di controllo climaPAC è in grado di effettuare:

  • la regolazione della caldaia in potenza o temperatura
  • la cascata dei moduli a condensazione
  • la regolazione di 3 mandate indipendenti di riscaldamento ciascuna con curva climatica e cronotermostato settimanale con 8 fasce orarie per le attenuazioni
  • la regolazione dell’acqua calda sanitaria nel bollitore
  • la gestione del circuito di ricircolo con crono a fasce orarie
  • la funzione dell’anti legionella
  • la gestione dei pannelli solari termici
  • la lettura di conta calorie presenti in centrale
  • la tele gestione climaPAC consente di monitorare l’impianto on line, esaminare le registrazioni continue dei dati di processo, intervenire modificando i parametri di funzionamento (cronotermostati, curve climatiche, ecc.). L’accesso agli impianti e alle funzionalità è regolato da password
  • per ogni impianto vengono registrati gli interventi effettuati dai vari operatori ed è possibile caricare della documentazione elettronica in modo che sia sempre consultabile via internet. È possibile richiedere  l’attivazione dell’invio di report automatici settimanali o mensili anche con struttura personalizzata.

Architettura del sistema

La flessibilità della soluzione consente di associare varie funzionalità ai canali d’ingresso e di uscita  disponibili. Questo consente di sfruttare al massimo la potenzialità del sistema adattando il software in modo automatico per svolgere la funzione configurata.

La configurazione avviene mediante il pannello operatore OPMT8070iH, che può essere montato in modo fisso sul quadro (cod. CPS02 PU–) o può essere parte di un kit di configurazione esterno (cod. OP KIT) per essere utilizzato dall’installatore per le operazioni di configurazione e parametrizzazione in centrale.

Lo stesso pannello touch può essere utilizzato per tutti gli impianti (la visualizzazione del sinottico si adatta alla configurazione impostata nella centralina).


Soluzione CPS02

I quadri elettrici CPS02 contengono il controllore programmabile M81, un modem router UMTS e accessori vari. Il sistema può essere espanso con l’aggiunta di moduli di IO che consente l’aumento dei canali di ingresso e uscita per gli impianti più complessi.

L’M81 è dotato di:

  • 8 ingressi analogici per sonde di temperatura PT1000
  • 4 ingressi analogici per segnali 4… 20mA (sonde di pressione, umidità, altro)
  • 4 uscite analogiche 0… 10V per le uscite di regolazione di caldaie (potenza o temperatura), valvole e Set Point remoto delle prevalenze delle pompe a giri variabili
  • 12 ingressi digitali (contatti liberi da tensione) per il collegamento dei segnali di allarme
  • 10 uscite digitali a relè per i comandi ON/OFF di valvole, pompe, moduli di caldaia

Le eventuali espansioni possono essere:

  • 1 oppure 2 moduli IO-MB/AI04RT (per l’acquisizione di segnali in temperatura da sonda PT1000; ogni modulo aggiunge 4 canali di ingresso)
  • 1 modulo IO-MB/AO-08HL per i Set Point remoti di prevalenza delle pompe a giri variabili (aggiunge 8 canali di uscita 0… 10V)
  • 1 convertitore M-Bus per l’interfacciamento via bus dei moduli satellite conta-calorie
  • vi è la possibilità di realizzare quadri personalizzati e modifiche delle logiche di funzionamento secondo specifiche

Area Download